Il filtro UV un utile accessorio per la fotografia

0

Il filtro UV è un utile accessorio per la fotografia per realizzare uno scatto? Sì, sicuramente c’è chi riesce a lavorare senza, ma è sempre bene cercare di scegliere almeno alcuni strumenti. Ovviamente questa scelta dipende principalmente da che tipo di disponibilità economica si ha e da quanto si vorrà spendere. E’ chiaro però che chi vuole cimentarsi con la macrofotografia non avrà bisogno di accessori. Chi invece si interessa di ritratti o immagini paesaggistiche, allora non potrà fare a meno degli obiettivi giusti. In questo articolo ci concentreremo su filtro UV, che è importante per realizzare foto di paesaggi sia in montagna che al mare.

filtro-uv-2

filtro-uvCos’è il filtro UV

Il filtro UV o Ultra-Violet, ha la funzione di andare ad assorbire le lunghezze d’onda che tendono ad essere impercettibili all’occhio umano. Sono quelle che possono modificare le tonalità dei colori nelle fotografie. Quando scegliamo di scattare una foto in montagna, sappiamo che i raggi ultravioletti saranno maggiori e per questo è necessario aiutarsi con il filtro UV. E’ un modo per proteggere anche la lente dell’obiettivo qualora la fotocamera cada a terra, oppure durante una giornata di pioggia. Ma non temete, perché una volta applicato non andrà mai ad alterare i colori reali così come vengono percepiti. Oltre a questi filtri troviamo anche sul mercato gli ND e dei filtri polarizzatori.

Al tempo della fotografia analogica con pellicola venivano usati diversi filtri che permettevano di ottenere diversi effetti cromatici sullo scatto finale. Con il passaggio alla fotografia digitale, tali filtri sono diventati utili da utilizzare in fase di post-produzione.

Curiosità sul filtro UV

Il filtro UV non è altro che una lente di cristallo trasparente che frena i raggi ultravioletti. Questa sua azione permette di evitare che la foto presenti una dominante azzurrina nelle zone di ombra, causata proprio dalla presenza dei raggi. Tiene inoltre alla larga il rischio di effetto foschia che potrebbe riscontrarsi nel nostro scatto. Questi filtri sono disponibili sul mercato sia con un sistema a vite, che permetterà di poter avvitare il filtro o al vostro obiettivo (in questo caso servirà verificare che il diametro sia lo stesso) oppure con il sistema a lastrina. Nel caso della lastrina servirà fissare il filtro su un supporto apposito che viene chiamato holder che si pone tra quest’ultimo e l’obiettivo.

Quale delle due versioni scegliere? Se utilizziamo un filtro solo in certi momenti e con alcuni obiettivi allora è sempre meglio optare per il sistema a vite, che sarà più pratico da inserire e rimuovere. Se invece lavoriamo con tanti obiettivi è meglio prendere in considerazione il sistema a lastrina.

Share.

Comments are closed.