Reflex e fotografia smartphone: la differenza c’è e si vede

0

L’innovazione tecnologica ha portato sempre più persone ad acquistare smartphone di ultima generazione usati anche per scattare foto e immagini di alta qualità. Davanti a modelli con più fotocamere, capaci di apparire come dispositivi tascabili e ricchi di potenziale, viene da domandarsi: vale la pena acquistare una compatta? Lo chiedono molte persone ed è normale interrogarsi sul settore fotografico. Per rispondere è bene capire le differenze tra la fotografia smartphone e quella ottenuta con una reflex.

Ma va detto che la differenza non è così chiara, soprattutto se non conosci bene gli strumenti e accessori fotografici! Analizziamo da vicino le caratteristiche che descrivono la qualità delle fotografie ottenute con l’uso di questi due diversi strumenti e valutiamo la resa finale.

Fare fotografia smartphone: cosa devi sapere

Molti professionisti fotografi hanno deciso di lanciare questa sfida e, dopo aver trascorso gran parte della propria vita alle prese con una fotocamera professionale, hanno deciso di provare gli smartphone. E lo dicono anche le ultime tendenze: molti social network di fotografia sono pieni di immagini scattate da un cellulare. Ma vediamo i primi 3 punti che si notano analizzando da vicino questi due strumenti:

  • L’immagine che si ottiene con una reflex può essere ingrandita di più perché il sensore ha più megapixel;
  • Per ridurre il rumore dal cellulare è prevista la compressione JPEG: la foto perde così i dettagli e appare molto più fake, artefatta;
  • La reflex ha come marchio di fabbrica un formato 3:2, mentre su smartphone si usa il 4:3.

Chi desidera lanciarsi nell’esperienza della street photography preferisce farlo con un telefonino. Serve un po’ di abilità e conoscenza del mezzo per scattare una foto che colpisca davvero l’occhio degli utenti. Se ti trovi in giro senza fotocamera e sai di trovarti davanti a una situazione incredibile da immortalare che fai? Provi a catturare l’emozione con il telefono: le abilità del fotografo restano le stesse, ma il mezzo cambia. Eccome se cambia!

Prima di procedere però è doveroso dire che a oggi acquistare una reflex è una scelta consigliabile solo per chi voglia davvero imparare le tecniche della fotografia. Ma detto ciò, non si può dire che la fotografia smartphone possa superare quella tradizionale.

I vantaggi legati alle fotocamere tradizionali

  • Ottiche di qualità e intercambiabili;
  • impostazione di diaframmi, ISO, tempi di scatto e focali;
  • Qualità dei sensori;
  • Accessori professionali;
  • Formato RAW per le foto.

Al contrario un cellulare risulta essere più leggero e comodo da trasportare, meno costoso sicuramente e sfrutta software specifici per lavorare sul miglioramento automatico delle foto. Per un uso professionale non si può chiedere a un telefono di fare quello che riesce a garantire una fotocamera tradizionale. Ma se sei curioso solo di scattare delle belle foto e fare diverse prove allora puoi iniziare con un cellulare.

Per dare sfogo alla tua creatività, con lo smartphone rischi solo di trovarti davanti a una serie di limiti, ai quali poi dovrai far fronte in post-produzione. Insomma un telefonino di ultima generazione ne ha ancora di chilometri da fare per tentare anche solo di stare al passo di una reflex. E pur montando almeno 2 o 3 fotocamere non offre ancora un esperienza paragonabile a ciò che si vive e impara con una reflex.

Share.

Comments are closed.