Come si costruisce uno scatto fotografico

0

Idee, influenze, consigli: tutto è accettato ovviamente, ma uno scatto fotografico nasce prima di tutto nella tua mente. Inizia da un tuo percorso, da un tuo ragionamento e si trasforma solo attraverso gli elementi che utilizzi per raccontare la storia che hai scelto. E questo discorso vale per ogni tipologia di fotografia, anche se in molti tenteranno di convincerti del contrario.

Anche la foto di un panorama nasce da un concetto personale, guidato dal tuo istinto, dal metodo scelto per realizzare lo scatto e dalla stessa inquadratura. E’ la trasformazione di una visione che hai nel preciso momento in cui senti qualcosa verso un particolare soggetto o una zona nascosta che hai scoperto passeggiando per la strada. E per realizzare ogni tua visione non solo serve abilità e conoscenza delle tecniche fotografiche, ma dovrai anche utilizzare la tua sensibilità per una giusta causa.

Ragionamento ed empatia: da qui nasce uno scatto fotografico

Potrebbe capitarti di voler fotografare un particolare dettaglio pur trovandolo in controluce, condizione che potrebbe metterti in difficoltà. Ma le cose più difficili sono le più interessanti da immortalare e soprattutto da ammirare in post-produzione. L’empatia è la forza che ti guida in fase di ricerca della tua scena perfetta, ma subito dopo subentra il ragionamento. E in questo caso si passa quindi alla fase 2: la scelta della tecnica fotografica da usare.

A questo punto è necessario pensare all’ipotesi di un teleobiettivo se desideri avere un taglio stretto, per orientare l’occhio e l’attenzione su alcuni elementi specifici. E se non vuoi perdere i giochi naturali delle ombre dovrai considerare l’ipotesi della sovraesposizione, senza dimenticare di giocare con il diaframma se vuoi ottenere l’effetto sfocato sullo sfondo. E a quel punto devi dare vita alla tua scena e crearla! Può essere molto utile scattare più foto dello stesso soggetto ma con intenzioni e inquadrature differenti, anche in momenti diversi se possibile. Così potrai scoprire più aspetti di una stessa realtà, pronta a trasformarsi in base alle tue esigenze.

Comporre uno scatto fa la differenza

Se la tua idea è geniale ma non riesci a comporla praticamente, il risultato finale non ti sembrerà mai soddisfacente. La composizione influenza sempre l’esito del tuo scatto, perché le scelte consapevoli permettono di realizzare una foto che abbia un messaggio, che comunichi qualcosa di preciso. E’ in questo momento che deciderai che cosa mettere nella foto, che cosa escludere dall’inquadratura per fare in modo che la tua storia abbia un senso completo.

Non serve solo l’arte del “Cogli l’attimo” quando si parla di fotografia, ma bisogna sapere quando è il momento giusto di scattare. E questo non vuol dire solo fare prove tecniche con valori ben impostati, ma sfruttare la creatività nel costruire anche il tuo ambiente, lo sfondo che accoglierà il tuo soggetto principale. Ci sono alcune domande importanti da porsi sempre quando ti trovi alle prese con la costruzione dello scatto fotografico:

  1. Che tipo di luce voglio?
  2. Qual’è il ruolo principale dello sfondo rispetto al soggetto?
  3. In che modo il soggetto deve essere presente nell’inquadratura?
  4. Che cosa mi trasmette lo scatto rispetto a come l’ho immaginato?
  5. La costruzione della scena è fedele all’idea?

Parti da qui, e prova a formulare le risposte attraverso il cambiamento della scena che sarà immortalata nel tuo scatto fotografico.

Share.

Comments are closed.