Migliorare i difetti della pelle con il fotoritocco

0

Hai scattato una foto e in fase di post-produzione hai notato delle imperfezioni, dei difetti che sembrano rovinare l’effetto finale. In questo caso potrai lavorare sulla tua immagine utilizzando un programma di fotoritocco con il quale rimuovere facilmente ogni tipo di problematica. Esistono delle tecniche fondamentali da usare per lavorare con i ritratti e oggi ci concentreremo in modo particolare sulla rimozione delle zone imperfette della pelle.

Come sappiamo la pelle umana non è completamente liscia come spesso appare nelle fotografie di moda: se apriamo uno scatto con un programma di photo editing ci accorgeremo della presenza di pori, punti neri, cicatrici e nei. Questo avviene regolarmente con una qualsiasi nostra immagini che svela la verità sulle nostre pelli. Come rimuovere certe imperfezioni e difetti? Utilizzando Gimp potrai ricorrere alla magica accoppiata data dallo strumento timbro e lo strumento cerotto, perfetti per la pulizia di un volto.

Una volta trovati i difetti presenti in una particolare foto dovrai cliccare sul tasto timbro e usare un pennello sfumato con un tipo di dimensione che sia proporzionata alla zona sulla quale stai lavorando. Premi CTRL e clicca su un punto che abbia il colore uguale a quello che andrai poi a eliminare. A questo punto entra in scena il comando “cerotto” (nella foto a lato).

Zoomma la foto per riuscire ad avere una visuale più ampia del difetto che vuoi rimuovere e ricordati sempre di impostare bassi livelli di opacità: in questo modo andrai a nascondere in modo parziale le imperfezioni, senza creare un effetto eccessivamente finto. Dopo aver completato l’operazione per ogni diversa zona con difetti ti troverai di fronte a una fotografia pulita. Riducendo lo zoom e tornando alle dimensioni naturali dello scatto noterai che il tuo lavoro di fotoritocco non ha apportato alcun tipo di modifica eccessiva, ovvero non ha stravolto l’entità dell’intera immagine. In questo modo saprai di aver portato a termine al meglio la pulizia.

Cose da non fare

gimp 2Ovviamente puoi sentirti libero di utilizzare Gimp come e quanto preferisci per migliorare i difetti della pelle, ma cerca di non esagerare mai, poiché pulendo troppo la pelle creerai un effetto bambola lucida, che priverà di ogni espressione il soggetto da te immortalato. Alcuni particolari segni, come le cicatrici o i nei, sono parte integrante della nostra persona e come tali è sempre meglio non rimuoverli o nasconderli.

E non temere, perché anche se può sembrare un processo molto lungo, riuscirai a portarlo a temine nel giro di pochissimi minuti, armandoti di un po’ di sana pazienza, che è sempre richiesta quando si parla di fotoritocco.

5.0
01
Share.

I commenti sono chiusi